Diritto del Lavoro

L’espressione “diritto del lavoro” è una nozione ampia che definisce il rapporto lavorativo fra l’azienda (il datore di lavoro) e l’individuo che lavora per questa azienda (il lavoratore subordinato o dipendente). I diritti e gli obblighi che scaturiscono da questo rapporto bilaterale sono generalmente definiti nel contratto di lavoro.

Il diritto del lavoro tedesco fornisce un livello molto elevato di sicurezza sociale ai lavoratori dipendenti. Tra le sue tutele rientrano: la protezione contro il licenziamento, i requisiti minimi salariali (contenuti nel Mindestlohngestez – MiLoG), la disciplina delle ferie, le limitazioni nell’orario di lavoro giornaliero e settimanale, le norme sul congedo di malattia e di maternità, le restrizioni nel settore del lavoro temporaneo o interinale (noto anche come Arbeitnehmerüberlassung), gli obblighi in capo al datore di lavoro di pagare i contributi sociali (assicurazione sanitaria, trattamento di disoccupazione, pensione) e le imposte sul reddito.

Al fine di rendere effettiva la tutela del lavoro dipendente, le autorità tedesche consentono la stipula di contratti di lavoro autonomo o di appalto, soltanto nel caso in cui il libero professionista o l’appaltatore provino che stanno lavorando in maniera del tutto autonoma. Se le autorità, a seguito di verifiche, giungono alla conclusione che il libero professionista sta lavorando come dipendente (ovvero sotto le istruzioni aziendali), obbligheranno la società a convertire il contratto di lavoro autonomo in un contratto di lavoro subordinato, ed irrogheranno sanzioni pecuniarie con efficacia retroattiva.

Non esitate a contattarci per maggiori informazioni.